Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25280 - pubb. 13/05/2021

Debiti delle amministrazioni statali soggette alla speciale disciplina del r.d. n. 827 del 1924 e cessazione dell’obbligo di corresponsione degli interessi moratori e di risarcimento dell'eventuale maggior danno

Procura Generale della Cassazione, 29 Ottobre 2020. Sost. Proc. Gen. Nardecchia.


Pubblica amministrazione - Obbligazioni pecuniarie - Ordine di pagamento (emissione di) - Liberazione - Esclusione


Nelle obbligazioni pecuniarie della p.a. aventi origine contrattuale e precisi termini di scadenza, una volta che il creditore abbia costituito in mora il debitore, mediante intimazione scritta di cui all’art. 1219, comma 1, c.c., l’obbligo di corresponsione degli interessi moratori e di risarcimento dell'eventuale maggior danno cessa soltanto o con il pagamento della sorte capitale o, trattandosi di obbligazione querable, con la comunicazione dell'emissione del mandato di pagamento effettuata dalla Tesoreria di Stato, a cui compete l'incombente; momento, quest’ultimo che segna altresì l’adempimento dell’obbligazione e la liberazione del debitore, non potendosi ritenere liberato il debitore pubblico con la mera emissione dell’ordinativo di spesa. (Fonte: Sito ufficiale della Procura generale presso la Corte di Cassazione)


Il testo integrale


Vedi la decisione Cassazione civile, sez. I, n. 29776 del 29/12/2020